Il Tuo Biografo è un progetto ideato e sviluppato da Nina Ferrari.

Contatta Il Tuo Biografo!

NINA FERRARI - IL TUO BIOGRAFO

CF FRRNNI82D46L378O  |  P.IVA 02455100228

Strada della Pozzata - 38123 Trento (TN) - ITALIA

  • Grey Facebook Icon
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey Twitter Icon

Per sapere di più sulla Navigazione del sito, l'utilizzo dei cookies e la tua Privacy, clicca qui

© 2019 Il Tuo Biografo by NINA FERRARI.  All rights reserved.

Pictures CC0 by Pixabay.com

  • Nina Ferrari

La risposta alle domande più importanti: la nostra esistenza (Sandor Marai)


«Alle domande più importanti si finisce sempre

per rispondere con l'intera esistenza»

Sándor Márai

Le braci

Sándor Marái (1900-1989) fu un giornalista e uno scrittore ungherese, naturalizzato negli Stati Uniti, ed è considerato oggi uno dei massimi autori del Novecento. Per via delle sue convinzioni politiche - era infatti un fermo oppositore di qualsiasi forma di fascismo - fu costretto a emigrare dalla sua amata patria nel 1948 e a viaggiare per l'Europa Occidentale (assieme alla moglie Lola, tornò a più riprese sulla costa amalfitana, che amava profondamente) per stabilirsi infine negli Stati Uniti. Nonostante questo, non smise mai di scrivere in ungherese, la sua lingua madre. E, forse anche proprio per questo, mentre era in vita il suo immenso talento non gli venne mai riconosciuto, perché i suoi romanzi erano solo conosciuti in patria. Solo verso la metà degli anni Novanta, ovvero sei anni dopo la sua morte, i primi editori tedeschi e francesi comunciarono a tradurre e a pubblicare la sua opera anche all'estero: il successo di Márai fu immediato travolgente e oggi è considerato a ragione una delle voci letterarie più importanti del secolo scorso.

Sulla biografia infelice di Sándor Márai qui sul blog de Il Tuo Biografo si è già parlato in un approfondimento dedicato a lui. Se desideri approfondire l'argomento, clicca qui.

La citazione che fa da incipit a questo post è tratta dal suo libro più famoso, intitolato Le braci. Scritto nel 1942 quando Márai viveva ancora in Ungheria, il romanzo racconta la resa dei conti, il duello senza spada, tra due uomini ormai vecchi, amici profondissimi da giovani e rimasti separati per più di quarant'anni. Invecchiati, consumati e liberi dal fuoco degli ideali che li alimentavano in giovinezza, si ritrovano per un ultimo incontro in un castello ai piedi dei Carpazi, pronti ad affrontare in una notte i segreti e i tradimenti che, pur avendo sancito la loro separazione, li hanno tenuti silenziosamente legati per tutti gli anni della loro vita. Le domande si susseguono, ma la verità stenta ad affiorare: «Alle domande più importanti si finisce sempre per rispondere con l'intera esistenza», dice uno all'altro nel tentativo di spiegare le proprie scelte all'ex-amico. Alla fine dell'incontro il legame tra gli uomini sarà sciolto e i due non si incontreranno mai più.

Nonostante Le Braci sia oggi il romanzo di Sándor Márai più apprezzato dal pubblico e della critica mondiale, il suo autore non l'amava particolarmente: lo riteneva infatti eccessivamente romantico. Del resto, quando lo pubblicò per la prima volta in ungherese, nel 1942, il libro stentò a farsi notare e, anche quando venne tradotto in tedesco da Eugene Görcz nel 1950, fu un fiasco di vendite.

Poco dopo la morte dell'autore, nel 1989, alcuni lungimiranti editori europei ripresero in mano l'opera di Márai, per farla tradurre e darla alle stampe; tra questi, primo fra tutti, l'editore francese Albin Michel, che pubblicò la versione in francese di Le Braci nel 1995. Del resto, Sándor Márai era sempre stato un autore molto amato in Ungheria, che alla sua morte l'aveva grandemente compianto. L'edizione francese di Le Braci fu un enorme successo e questo convinse Piper Verlag, che nel 1950 l'aveva già tradotto in tedesco ottenendo riscontri molto negativi, a commissionare una nuova traduzione del romanzo, questa volta a Christina Viraghs: quando il libro fu ripubblicato anche in Germania, nel 1999, il fenomeno di Sándor Márai esplose in tutta Europa e poi nel mondo, confermando in modo postumo il talento di questo autore così sfortunato in vita.

Nel frattempo, in Italia, Adelphi pubblicò a sua volta il romanzo nel 1998, cioè un anno prima della comparsa della seconda edizione in tedesco. Il pubblico italiano amò Márai immediatamente. Oggi Adelphi è l'editore di tutte le opere in traduzione italiana di Sándor Márai: poiché molti dei suoi lavori stanno venendo pubblicati postumi mano mano che cresce la sua fama, c'è ancora molto da scoprire su di lui. Nonostante sia morto da quasi trent'anni, forse il suo libro migliore deve ancora uscire.

Se vuoi approfondire la travagliata biografia di Sándor Márai, leggi la biografia in pillola che Il Tuo Biografo gli ha dedicato.

Home Il Tuo Biografo

Torna al Blog de Il Tuo Biografo

Contatta Il Tuo Biografo

#SándorMárai #LeBraci #Adelphi #domandeimportanti #domandefondamentali #esilio #Márai #successopostumo #tramaLeBraci #SandorMarai #successointernazionale #quandoSandorMaraivennescoperto #vicendeeditorialiLeBraci #fortuna #citazioneletteraria #vita #domandedellavita #dimostrareconlavita #valori #valoriimportanti #citazione #letteratura #letteraturaungherese #trama #amicizia #conflitto #giovinezza #idealismo